Facoltà di Economia

Giovanni TriaProf. Giovanni Tria
Preside della Facoltà

La Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" è un centro di formazione universitaria di eccellenza, riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, ed è costituita da due dipartimenti: Economia e Finanza e Management e Diritto.

Continua a leggere la presentazione della Facoltà


La Facoltà di Economia è costituita dai dipartimenti:

Dipartimento di Economia e Finanza

Prof. Fabrizio Mattesini
Direttore

Dipartimento di Management e Diritto

Prof. Ugo Pomante
Direttore

Iscrizioni e Trasferimenti

In questa sezione trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per accedere alla nostra offerta formativa (bandi, test di ammissione, borse di studio, residenze e alloggi...)
Il tuo futuro comicia da qui!

La Facoltà di Economia, da sempre impegnata nella cooperazione e nello sviluppo del tessuto socioeconomico italiano ed internazionale, è attiva nel settore della ricerca scientifica e tecnologica, si impegna nella formazione e nel placement delle future classi dirigenziali e promuove iniziative volte a garantire una crescita sostenibile.

 

Massimo Morelli

From Weber to Kafka: Political Instability and the Rise of an Inefficient Bureaucracy
Riccardo Faini Ceis Seminars

Quando

venerdì 02 marzo 2018 h. 12:00-13:30

Dove

Room B - 1st Floor – Building B
Facolta' di Economia
Universita' degli Studi di Roma 'Tor Vergata'
Via Columbia 2, Roma

Descrizione

Massimo Morelli (Università Bocconi)

Awell functioning bureaucracy can promote prosperity, as MaxWeber maintained. But when bureaucracy gets jammed—a Kafkian situation—it causes stagnation. We propose a dynamic theory of the interaction between legislation and the efficiency of bureaucracy. When bureaucracy is inefficient, the effects of politicians’ legislative acts are hard to assess. Incompetent politicians thus have strong incentives of passing laws to acquire the reputation of skillful reformers. But a plethora of often contradictory laws can itself lead to a collapse in bureaucratic efficiency. This interaction can spawn both Weberian and Kafkian steady states. A temporary surge in political instability, which increases the likelihood of a premature end of the legislature, exerts pressure for reforms, or results in the appointment of short-lived technocratic governments can determine a permanent shift towards the nightmare Kafkian steady state. The aggregate experience of Italy in its transition from the so-called First to the Second Republic fits the narrative of the model quite well. Using micro-data for Italian MPs, we also provide evidence consistent with the claim that when political instability is high, politicians signal their competence through legislative activism, which leads to
the overproduction of laws and norms.

VIEW PAPER

Contatti

Responsabile Scientifico
Marianna Brunetti

Organizzazione
Barbara Piazzi
CEIS
06-7259.5601
piazzi@ceis.uniroma2.it