F.A.Q.

BORSE DI MOBILITA' ERASMUS+
(English version  below)


Presentiamo una breve guida per risolvere alcuni dei dubbi più comuni tra gli studenti intenzionati a partecipare al programma Erasmus+.
Sperando di rispondere alle vostre domande, saremo comunque a vostra completa disposizione nel caso necessitaste di ulteriori delucidazioni sulle modalità di partecipazione al programma Erasmus+. Vi ricordiamo che gli orari di ricevimento sono:


LUNEDI’ 10:00 - 13:00
MERCOLEDI’ 10:00 - 13:00 e 14:30 - 16:00
GIOVEDI’ 10:00 - 13:00


PRIMA della Partenza


Quando esce il Bando e da quale anno di iscrizione è possibile fare domanda:
Il bando Erasmus + esce generalmente tra fine Gennaio e Marzo. Verrete avvertiti via email della pubblicazione dello stesso, tuttavia, al fine di evitare eventuali equivoci, vi consigliamo di consultare periodicamente la sezione Bando disponibile sul sito ufficiale.

Si può fare domanda di partecipazione al programma Erasmus+ a partire dal primo anno di iscrizione alla laurea triennale.


• Qual è il primo passo da fare:
Innanzi tutto, leggere attentamente il Bando Erasmus+ d’Ateneo e l’allegato di Economia, prima di procedere con qualsiasi procedura accademico-burocratica, è sicuramente il primo passo per risolvere la maggior parte dei vostri dubbi,

Sul sito web di Economia potrete trovare nella sezione dedicata al programma Erasmus+ il Bando di partecipazione. 

• Quando (in che semestre) è possibile partire:                                                                                                        Contestualmente alla giornata di assegnazione delle borse, lo studente potrà decidere se partire all’inizio del primo semestre (quindi dal mese di Settembre) o all’inizio del secondo semestre (quindi dal mese di Gennaio/Febbraio a seconda delle sedi).

La lista completa delle sedi disponibili è annualmente pubblicata nell’Allegato di Economia.
Per valutare le sedi nostre partner potete inoltre visitare il sito internet  di Economia, nella sezione Info Sedi.

• Come deve essere compilata la domanda di partecipazione al Bando:
La domanda andrà compilata on-line seguendo tutte le indicazioni richieste ed inserendo gli allegati scannerizzati entro la data stabilita dal Bando.

Si ricorda che per presentare la domanda è obbligatorio possedere ed allegare un certificato/attestato di conoscenza linguistica o autocertificazione.

Nella compilazione della domanda si raccomanda la massima attenzione al fine di inserire correttamente tutti i dati richiesti. Tutte le domande verranno accuratamente controllate e valutate. Eventuali errori di forma verranno penalizzati con l’esclusione dalla graduatoria.


Quali sono i criteri per l’assegnazione del punteggio in graduatoria:
Dopo la chiusura del bando verrà predisposta la graduatoria.

Nella domanda potranno essere inseriti gli esami sostenuti e verbalizzati su DELPHI fino e non oltre il 31 Ottobre dell’anno precedente a quello in cui si ha intenzione di partire, i  quali concorreranno per il calcolo del punteggio (es. se si fa domanda per partire nell’anno 2017/2018, varranno solo gli esami verbalizzati al 31/10/2016).

Le modalità di calcolo della graduatoria sono disponibili nella sezione Bando.

Verrà predisposta una doppia graduatoria (una per gli studenti della triennale ed una per quelli della specialistica) utilizzando due formule diverse: le borse verranno assegnate in proporzione al numero delle domande ammesse per le due graduatorie. 


Quando avverrà la presentazione delle sedi:
Una volta che la graduatoria definitiva verrà pubblicata, vi sarà un incontro per le presentazioni delle mete disponibili (intorno a metà marzo) effettuate dagli ex studenti Erasmus.

Per qualsiasi curiosità riguardo alle sedi partner ospitanti potete anche consultare le presentazioni in PowerPoint degli studenti effettuate negli anni passati all’indirizzo alla sezione Presentazione Sedi.

• Quando avverrà l’assegnazione delle sedi:
A seguito delle presentazioni delle sedi sarà comunicata la data per l’assegnazione delle borse di studio Erasmus, che avverrà entro fine marzo. L’assegnazione verrà effettuata rispettando l’ordine della graduatoria generale.

Nello specifico ogni studente verrà chiamato, seguendo l’ordine della graduatoria, a scegliere la meta: conseguentemente, gli studenti successivi al primo sceglieranno tra le mete rimanenti a seguito della scelta degli studenti più alti di loro in graduatoria.

Il giorno dell’assegnazione gli studenti firmeranno il contratto preliminare, dove indicheranno la meta prescelta e il semestre di partenza.


• Come fare una scelta consapevole della meta Erasmus:
Dal momento che l’assegnazione delle mete avviene a scorrimento, è altamente consigliabile presentarsi alla giornata delle assegnazioni con una rosa di Università preferite. Per non arrivare impreparati al momento della scelta si consiglia di:


1. Verificare i requisiti linguistici richiesti dalle Università ospitanti preferite nella sezione Info Sedi.

Non è possibile scegliere una meta di cui non si possiedono i requisiti linguistici richiesti già dal momento della compilazione della domanda, giacché si corre il rischio di non essere accettati dall’università ospitante prescelta.

2. Consultare gli esami disponibili presso le varie Università ospitanti e verificarne una potenziale compatibilità con gli esami del proprio corso di laurea.

 

DOPO l’assegnazione delle mete


• Approvazione preventiva degli esami che si vogliono sostenere all’estero:
A seguito dell’assegnazione della meta, è necessario richiedere l’approvazione preventiva di tutti i programmi relativi agli esami da sostenere all’estero: per fare ciò, gli studenti devono contattare la Segreteria Didattica del proprio Corso di Laurea.

Alla segreteria devono essere presentati i programmi dettagliati degli esami che si intendono sostenere all’estero ed il modulo di approvazione scaricabile nella sezione Modulistica: sarà la Segreteria Didattica a decidere quali esami, tra quelli presentati, lo studente potrà sostenere all’estero.


• Compilazione del Learning Agreement:
Dopo aver ottenuto l’approvazione preventiva degli esami, è necessario compilare il Learning Agreement disponibile nella sezione Modulistica.

Il Learning Agreement dovrà essere compilato coerentemente con gli esami approvati dalla Segreteria Didattica. Tale documento deve essere compilato in tutte le sue parti rigorosamente al pc.
Per la compilazione del Learning Agreement si raccomanda la lettura della GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL LEARNING AGREEMENT.

Dopo la compilazione, sarà necessario recarsi presso l’Ufficio Erasmus+ della Facoltà di Economia, in orario di ricevimento, per ottenere la firma della Coordinatrice Erasmus+.


• Firma del contratto definitivo:
A seconda del semestre di partenza, l’Ufficio Erasmus Centrale d’Ateneo vi contatterà per la firma del contratto definitivo per l’ottenimento della borsa di studio.

L’importo indicativo delle borse erogate dall’Unione Europea è circa 12 Euro/giorno.
Il nuovo regolamento d’Ateneo prevede che per poter ricevere la borsa Erasmus+ dovranno essere sostenuti un numero di esami tale da ottenere tassativamente almeno 12 CFU per semestre.

Ricordiamo che l’erogazione monetaria delle borse di studio è gestita esclusivamente dall’Ufficio Erasmus+ Centrale d’Ateneo ; al contrario, l’Ufficio Erasmus+ della Facoltà di Economia si occupa solo della didattica.

 

AL RIENTRO dal periodo di mobilità

Quali procedure effettuare al rientro:
Dopo la conclusione del periodo di mobilità è innanzi tutto necessario recarsi presso l’Ufficio Erasmus Centrale d’Ateneo al fine di ritirare il nulla osta (documento ottenibile dietro presentazione della conferma di registrazione e soggiorno + risultati del test OLS finale + autocertificazione della compilazione del Participant Report + autocertificazione degli esami sostenuti all’estero).

Il nulla osta va dunque consegnato all’ Ufficio Erasmus+ della Facoltà di Economia.


Come convalidare i voti:
Quando l’Università estera avrà inviato all’ Ufficio Erasmus+ della Facoltà di Economia il vostro transcript of records, sarà possibile procedere con la conversione dei voti con la Coordinatrice Erasmus+, secondo le Tabelle di Conversione.

 

ULTERIORI DOMANDE

A quali scadenze (deadlines) fare attenzione:
Oltre a controllare sul sito l’uscita del nuovo Bando, gli studenti dovranno fare attenzione a rispettare le varie scadenze ivi segnalate, e a partecipare agli incontri organizzati dall’Ufficio Erasmus+ di Economia (presentazione delle sedi, assegnazione delle borse e firma dei contratti) che saranno di volta in volta comunicati sia tramite e-mail che sul sito internet e nella bacheca dell’Ufficio Erasmus+. Consultate inoltre dal sito web, alla voce “Deadlines” le specifiche scadenze delle Università partner all’indirizzo nella sezione Info Sedi.


• Come regolarsi in caso di rinunce, interruzioni e richieste di prolungamento:
La rinuncia a partecipare al programma Erasmus+ dopo la firma del contratto, se non adeguatamente giustificata, comporta l’impossibilità di ripresentare la domanda negli anni successivi. Il modulo di rinuncia è disponibile nella sezione Modulistica.

L’interruzione del programma invece, se effettuata dopo almeno 3 mesi di permanenza e frequenza presso l’Università ospite, dà diritto all’ottenimento della borsa di studio per il periodo di riferimento. Se l’interruzione avvenisse prima dei 3 mesi si perde il diritto alla borsa di studio Erasmus+.

Per quanto riguarda la richiesta di prolungamento della permanenza all’estero, ciò è possibile, ma non darà diritto a nessun ulteriore contributo alla borsa di studio risultante dal contratto da parte dell’Ateneo o della Comunità Europea. Tale prolungamento dovrà perciò essere autofinanziato dagli studenti. Ricordiamo inoltre che il prolungamento deve essere approvato sia dall’Università ospitante, sia dall’Università di Tor Vergata. Nella sezione “Modulistica” potrete scaricare il modulo da presentare per la richiesta di prolungamento.


Dove pagare le tasse universitarie:
Per gli studenti Erasmus+ è previsto l’esonero delle tasse universitarie nel paese ospitante, ciò significa che le tasse dovranno essere regolarmente pagate nell’Università di appartenenza.

FAQ - English Version