Programma INPS VALORE P.A. 2017

News

Laboratori Nuova Economia 2018-19

Ripartono i Laboratori Nuova Economia - Prepararsi al Futuro - Edizione 2018-2019

Procedura professore I fascia ex art. 24 c. 6 L. 240/10 SSD IUS/10 Diritto amministrativo - SC12/D1 - Verbale n. 2 - Ordinanza TAR Lazio

Verbale pervenuto al RUP alle ore 10:32 del 5 ottobre 2017 - Data pubblicazione: 5 ottobre 2017 ore 14:57

Economia e Progettazione Europea dello Sviluppo Territoriale Sostenibile

                                                                           FINALITÀ DEL MASTER
Il Master in “Economia e progettazione europea dello sviluppo territoriale sostenibile (MEPE) – Valorizzazione e Management turistico sostenibile, è un master di II livello della durata di un anno erogato in modalità blended nella macroarea di Economia coprendo, in modo interdisciplinare, l’area economia e territorio, arricchendola di elementi progettuali e relazioni con il sistema complesso del planning europeo 2014-20. Il Master si propone di fornire gli strumenti necessari per la pianificazione, programmazione, progettazione europea creando quindi professionisti in grado di redigere o supportare progetti finanziabili con Fondi Europei, diretti ed indiretti anche attraverso la messa a valore del patrimonio culturale come fondamento del capitale territoriale relazionale (coesione). Vengono appresi gli strumenti operativi necessari per l’azione sostenibile in campo territoriale e culturale (Agenda urbana dei Beni Culturali), il sistema della pianificazione e le tecnologie avanzate per la rappresentazione, pianificazione e gestione del territorio anche a fini turistici. In particolare: GIS per la pianificazione integrata territoriale, metodologie del piano di gestione turistico integrato di lungo termine UNESCO, processi di progettazione collaborativa e partecipata, "Tourism" Analytics, ecc., economia e diritto della cultura, gestione e organizzazione aziendale applicate alle imprese nei beni culturali, progettazione di reti territorializzate della cultura, produzione culturale e digital heritage territorializzati, finanza e investimenti per i beni e il territorio (ITI); progettazione europea.
È questa una precisa domanda del mercato nazionale sia pubblico che privato che non trova in Ateneo prodotto similare
Il Master forma figure professionali flessibili per la pianificazione sostenibile offrendo una formazione completa e aggiornata sulle tecniche e sulla cultura di policy indispensabili alla presentazione di progetti europei. I contenuti rispondono alle consultazioni svolte dal 2011 ad oggi (MIT, MATTM, Conferenza e Comitati Naz. regioni, CS LLPP, Agenzia della Coesione, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Target group stakeholder trans, nazionali, regionali e locali).
Professionisti, manager e progettisti nelle imprese, nelle istituzioni, nelle agenzie e autorità di gestione, regolamentazione e controllo, nelle euro burocrazie
operanti a diversi livelli della programmazione e della progettazione -anche dei Beni Culturali (BC) - finalizzate alla valorizzazione e gestione del territorio secondo criteri di sviluppo sostenibile e competitivo, anche mediante l’utilizzazione dei fondi UE, e secondo principi di coesione, sussidiarietà cooperativa a scala nazionale ed internazionale, con competenze specialistiche in: a) programmazione e pianificazione europea, in attuazione delle policy di sviluppo territoriale finalizzate anche ai BC; b) progettazione integrata a varie scale; c) tecniche di valutazione applicate ai diversi settori della progettazione, programmazione e delle politiche economico-territoriali sostenibili per il controllo e la valutazione degli effetti secondo i criteri fissati dalle direttive e dalla programmazione europea Europe2020; d) sviluppo di politiche territoriali sostenibili e competitive; e) programmazione e progettazione economico finanziaria per l’accesso ai Fondi comunitari attraverso strumentazione finanziaria avanzata e ITI; f) promozione di forme di autofinanziamento, rafforzamento della partnership pubblico-privato; g) creazione di “cultural green job” e della relativa governance; h) aspetti legali ed amministrativi della programmazione, pianificazione e progettazione territoriale europea. 

Il Master permette di acquisire e sviluppare competenze specialistiche in:
• programmazione e pianificazione europea, in attuazione delle policy 
• progettazione integrata a varie scale;
• tecniche di valutazione applicate ai diversi settori della progettazione, programmazione e delle politiche economico-territoriali sostenibili per il controllo e la valutazione degli effetti secondo i criteri fissati dalle direttive e dalla programmazione europea 2007-2013 e Europe2020
• pianificazione e le tecnologie avanzate per la rappresentazione, pianificazione e gestione del territorio anche per la valorizzazione e conservazione attiva ai fini dello sviluppo sostenibile;
• sviluppo di politiche territoriali sostenibili e competitive
• programmazione e progettazione economico-finanziaria per l’accesso ai Fondi comunitari
• promozione di forme di autofinanziamento, rafforzamento della partnership pubblico-privato
• creazione di “green job” e della relativa governance
• aspetti legali ed amministrativi della programmazione, pianificazione e progettazione territoriale europea

                                                                                       DESTINATARI
La flessibilità richiesta dalla progettazione europea apre il Master MEPE a giovani o già occupati, nella PA o nel privato, e a professionisti, già in possesso di laurea (di II livello o vecchio ordinamento) in Economia, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Ingegneria, Architettura, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Scienze Statistiche, Scienze Politiche, o titoli equipollenti, conseguiti anche all’estero.

                                                                            REQUISITI DI AMMISSIONE
Requisito per l’ammissione al Master universitario è il possesso del titolo di studio conseguito, in Italia o all’estero, nei Corsi di Laurea (di II livello secondo il nuovo ordinamento o secondo il vecchio ordinamento) delle Facoltà di Economia, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Ingegneria, Architettura, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Scienze Statistiche, Scienze Politiche.  Il titolo di accesso deve essere posseduto al momento dell’immatricolazione, prima dell’avvio delle attività formative

                                                                                 OFFERTA FORMATIVA
Il Master ha la durata complessiva di 1 anno accademico.
L’attività formativa prevede n. 60 CFU, pari a n. pari a 1500 ore di impegno per lo studente, e 408 ore di didattica, ripartite in otto mesi in modalità mista presenza/distanza e un periodo di tirocinio formativo di tre mesi.

                                                                                        CONTENUTI

Il programma del Master si articola nei seguenti sei moduli:

1- Armonizzare le conoscenze di base dei partecipanti
• Geografia economica – Economia e pianificazione del territorio;
• Principi di contabilità nazionale e focus su settori di valorizzazione territoriale
• Principi di Contabilità PA con focus sulle politiche di valorizzazione territoriale
• Statistica economica
• Principi e Istituzioni di  Economia
• Principi ed istituzioni di Diritto dell’economia europea
• Istituzioni Finanziarie europee


2- Principi europei di modernizzazione dell’economia
• Principi ed Istituzioni di economia: teorie e modelli dello sviluppo economico verso la green economy Teorie e pratiche verso la green economy
• Economia, banca, finanza a sostegno delle politiche europee, e.government

 

3- Principi europei di programmazione e pianificazione economico territoriale sostenibile
• Principi europei di programmazione e pianificazione economico territoriale sostenibile e focus sulle aree e settori di valorizzazione territoriale
• Elementi di programmazione e pianificazione nel quadro di Europa2020 e post con attenzione ai piani di valorizzazione del territorio
• Pianificazione di sistema ed infrastrutture;
• Certificazione, qualità e sicurezza, Business plan, finanza progetto, Piano industriale 4.0
 

Sezione di approfondimento tematico:
• Programmi UE (URBACT; ESPON, ecc.)
• Progettazione sistemica delle infrastrutture e dei trasporti; Politiche energetiche
• Politica e fondi di coesione per lo sviluppo regionale
• Politiche per l’ambiente e programmi UE e nazionali dedicati
• Politiche nazionali per i Beni Culturali e lo sviluppo turistico (BC)


4. Strumenti per la politica territoriale sostenibile in competitività e principi di “green job"
• Principi di contabilità internazionale;
• Economia e Gestione delle Imprese nel quadro delle politiche e dei progetti di valorizzazione territoriale
• Organizzazione e governance nelle politiche di valorizzazione territoriale
• Progettazione organizzativa e governance delle strutture gestionali; 


5. Principi e Strumenti giuridici per l’ambiente e il territorio
• Diritto dell’Ambiente, dei BC, del Paesaggio e del Territorio


6. Metodi di valutazione economica con particolare riferimento alle politiche europee
• Laboratorio di pianificazione e progettazione STeMA e STeMA CH;
• Cartografia e GIS

                                                      ISCRIZIONE AL MASTER E MODALITÀ DI AMMISSIONE

La selezione degli iscritti avverrà attraverso la valutazione del curriculum vitae cui farà seguito un colloquio di orientamento.
In ogni caso, la frequenza al Master dovrà essere pari ad almeno il 75% delle ore previste. E’ prevista la possibilità di iscrizione a singoli moduli.

                                                                                COSTI DEL MASTER

La quota di partecipazione è di € 5000,00. È possibile accedere a borse di studio.

Bando aa 2018-2019 (di prossima pubblicazione)

Coordinatore del Master
Prof.ssa Maria Prezioso

Altri contatti
Dott.ssa Maria Coronato
Tel: + 39 06 7259 5936 /5918
e-mail: maria.prezioso@uniroma2.it; maria.coronato@uniroma2.it

 

STeMA Lab