Home

Tavola Rotonda "Comunicare la speranza e la fiducia alle generazioni. Dai Baby Boomers alla Generazione Z attraverso i Millennials"

In occasione della Settimana della Pastorale Universitaria sulla Comunicazione il Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media ha organizzato una Tavola Rotonda intitolata: "Comunicare la speranza e la fiducia alle generazioni. Dai Baby Boomers alla Generazione Z attraverso i Millennials".

All'evento, tenutosi oggi, 9 maggio 2017, presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Sala del Consiglio, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, hanno partecipato:

Il primo intervento è della Prof.ssa Simonetta Pattuglia, direttore del Master, che illustra la storia dei media, dalla massa all'individuo, dai Mass media ai New media, fino all'iMedia. Torna in auge il concetto e lo studio delle generazioni come strumento per lo studio dei comportamenti e dei tratti caratteristici. Focus dell'intervento sulla generazione Y, definiti Millenials, oggi sempre più oggetto di studio dai brand e dalle organizzazioni, a cui il Times ha dedicato la sua prima pagina dal titolo "Me Me Me Generation".

Interviene poi il Prof. Cherubini dell' Università degli Studi di Roma Tor Vergata che introduce il concetto e l'importanza del ricevente nel processo comunicativo. Emerge sempre di più la necessità dell'educazione a ricevere ed elaborare i messaggi per dare il via ad un circolo virtuoso altrimenti impossibile. Il professore chiude l'intervento ribadendo l'importanza dell'apporto umano laddove ci sia un utilizzo sempre maggiore della tecnologia.

Il Professore e Presidente di Pubblicità Progresso, Alberto Contri ci illustra i grandi cambiamenti nella storia della comunicazione, dall'antichità ad oggi, passando per il nuovo "Big Bang" degli anni '90. Viviamo oggi in una realtà sempe più complessa in cui vige il paradosso del tempo e dell'economia della costante attenzione parziale nella quale si vive sempre più di frammenti.

Il prossimo intervento è di Padre Antonio Interguglielmi, Cappellano Rai - Saxa Rubra, che ci spiega il ruolo della Chiesa nella comunicazione. Emerge la necessità e l'esigenza di superare la paura delle novità per poter parlare alle nuove generazioni, separando il concetto di fede dal concetto di religione.

Interviene poi Massimo Leoni di SkyTg24, soffermandosi sull'importanza della formazione per comprendere la vera informazione e per combattere il fenomeno delle fake news.L'intervento prosegue focalizzando l'attenzione sul ruolo della comunicazione nella politica. L'analisi del caso Trump conclude questo interessante e sistanzioso intervento..

La Dott.ssa Giulia Pigliucci di Focsiv ci spiega quale può essere il ruolo delle ONG nel comunicare un messaggio di speranza e fiducia spezzando il circolo vizioso della paura. La campagna "Abbiamo riso per una cosa seria" è un chiaro esempio di come comunicare il biosgno di proteggere e recuperare le radici e le culture dei popoli.

Infine Alessandro Sciortino di McCann, che analizza la comunicazione dei brand che oggi offre sempre più un messaggio legato al valore, prima che al prodotto o al servizio.Viene poi analizzato il caso Airbnb, per spiegare come il brand comunica un senso di appartenenza al mondo, in una visione di speranza e fiducia ed uno sguardo al futuro.

Qui potete trovare l'articolo, a firma di Paola Assante una studentessa del nostro Master, pubblicato sul ilMessaggero.it!

Il racconto dell'evento su Twitter all'hashtag #ComunicoFiducia

martedì 09 maggio 2017
#News