Dicono di noi

Tor Vergata, il Centro Sportivo Universitario (CUS) saluta il 2019 con numeri in crescita e nuovi progetti per il futuro

23/12/2019
https://www.ilmamilio.it/

Link all'articolo

ROMA (sport) - il capo dei “Green Lions”, Manuel Onorati, ha posto l’accento sul trend positivo del Centro Sportivo Universitario di Tor Vergata, in termini di tesserati e varietà di proposte

Il 2019 del Centro Sportivo Universitario di Tor Vergata si è chiuso con la carica dei 300 Green Lions. L’occasione utile è stata la Green Lions Dinner 2019 di martedì 17 dicembre, giunta alla sua 2^ edizione, al Campus X. Tante le maglie verdi presenti degli atleti – studenti del CUS di Roma Tor Vergata, a testimonianza di un movimento sportivo in costante e sostenuta crescita grazie al progressivo ampliamento delle attività proposte. Numerosi gli interventi istituzionali, oltre a quello del presidente Manuel Onorati e del segretario generale Filippo Corti. Hanno portato i loro saluti Silvia Quattrociocche, vicedirettore generale dell’università di Roma Tor Vergata; Pompeo Leone, consigliere federale del CUSI; Gennaro Cirillo, consigliere provinciale CONI.

Il capo dei “Green Lions”, Manuel Onorati, ha posto l’accento sul trend positivo del Centro Sportivo Universitario di Tor Vergata, in termini di tesserati e varietà di proposte.

“I numeri sono crescenti – commenta Onorati – La mission principale rimane quella di dare la possibilità a tutti di fare sport, con costi contenuti. Le difficoltà per portare avanti l’attività sono innumerevoli, ma ci stiamo riuscendo con ottimi risultati. La strada tracciata è quella giusta. Lo dimostrano anche i risultati internazionali, come quello del basket femminile a Dubai contro la concorrenza americana”.

A seguire pioggia di stelle con le premiazioni degli atleti che si sono distinti coi loro risultati: Simonetta Pattuglia, direttrice master “Marketing e Management dello Sport”, ha premiato Augusto Rosati medaglia d’oro nel Taekwondo +80 kg; Franco Pasqualini, consigliere FIR Lazio, ed Ercole Angelucci, coordinamento generale segreterie studenti dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, hanno dato il riconoscimento a Roberta Paccariè medaglia di bronzo nel Taekwondo – 49 kg; Marcella Pette, membro del consiglio direttivo del CUS Roma Tor Vergata, e l’avvocato Federico Masi, delegato della Comunità Europea dello Sport, hanno premiato Martin Alessandro Cito medaglia d’oro nel Tiro a Volo; Claudio Gaudiello, direttore delle Fiamme Oro Rugby, e Gianluca Guidi, head coach delle Fiamme Oro Rugby, hanno consegnato un riconoscimento a Davide Ripandelli medaglia di bronzo Judo – 73 kg. Il premio è stato ritirato da Francesca Ripandelli, anch’essa judoka. Sono stati poi menzionati: Filippo Guerra, medaglia d’oro nel Fioretto – Scherma; Claudio Pepoli, medaglia d’oro nel Judo + 100 kg; Francesco D’Onofrio, medaglia d’argento Karate – 67 kg; Demetra Zacheo, medaglia di bronzo Taekwondo Freestyle; Andrea Gismondo, medaglia d’oro Judo – 73 kg; Giada Fabiani, medaglia d’oro nel boxe + 68 kg.

Sorpresa nel finale con la consegna da parte di Cesare De Angelis, decano dei tesserati CUS, e Lorenzo Reitano, mascotte dei Green Lions, di un regalo al Presidente Manuel Onorati.

Il Presidente Manuel Onorati ha infine parlato dei progetti futuri a firma del CUS Roma Tor Vergata.

“Nel 2020 continueremo a puntare sul processo di internazionalizzazione del Centro Sportivo Universitario. L’obiettivo è organizzare una trasferta internazionale per ogni sezione sportiva – sottolinea Onorati – Saremo anche impegnati nell’organizzazione dei Rome Tor Vergata Games, competizione internazionale che vede affrontarsi varie università italiane e straniere”.

Lunedì 23 Dicembre 2019