Login
Autenticazione studente

Accedi per la prima volta a questo portale?
Utilizza il seguente link per attivare il tuo utente e creare la tua password personale.
»  Crea / Recupera Password

Programma

Aggiornato A.A. 2022-2023

OBIETTIVI FORMATIVI:

La politica economica analizza i comportamenti delle istituzioni economiche e finanziarie, come il mercato, lo stato, la banca centrale, con riferimento all’efficacia delle politiche micro e macroeconomiche. Il corso, in particolare, parte dall’analisi dei fondamenti dell’economia del benessere, i fallimenti del mercato, per presentare i modelli principali di politica economica (a partire dal modello di Tinbergen) e analizzarne i limiti. Prende poi in esame i principali interventi di politica economica, soffermandosi sul ruolo delle politiche distributive e di welfare e sulla loro capacità di alleviare i problemi di povertà e diseguaglianza, per poi affrontare le politiche per la disoccupazione, le politiche tributarie, il federalismo fiscale, i nuovi strumenti di intervento cosiddetti comportamentali o “soft”, le politiche ambientali. La conoscenza e la familiarità con questi temi e con la struttura del processo decisionale di policy sono requisiti essenziali per comprendere e analizzare i diversi profili della politica economica nella realtà odierna.

Il corso si articola in due parti.
Prima parte:
1. Introduzione alla Politica Economica: le motivazioni dell’intervento pubblico - Le funzioni essenziali dello Stato - Gli strumenti dell’analisi positiva (i metodi dell’analisi empirica) - Gli strumenti dell’analisi normativa (l’economia del benessere e i fallimenti del mercato)
2. I limiti della Politica Economica - L’incertezza sui modelli - La politica economica in condizioni di incertezza - Le aspettative razionali e la critica di Lucas - I limiti dell’informazione - I limiti della benevolenza: la teoria economica della burocrazia e della corruzione

Seconda parte:
- La politica tributaria
- Le politiche di bilancio
- Le politiche per l’occupazione
- La redistribuzione del reddito: combattere povertà e disuguaglianza
- I sistemi di welfare: sicurezza e previdenza sociale
- La politica monetaria
- Le politiche ambientali 
- Gli strumenti "soft" dell'economia comportamentale 

L’esame consiste in un test a scelta multipla e una prova scritta, composta da due domande aperte o da una domanda aperta e un esercizio. La prova si articola in vari sottopunti. Il voto complessivo è la media tra i voti ottenuti nel test a scelta multipla e le altre due prove. Per ciascuna delle tre prove (test, domanda 1, domanda 2/esercizio, è NECESSARIO che lo studente raggiunga un punteggio minimo almeno pari alla sufficienza per poter considerare la prova sufficiente e l’esame superato. Durante il corso, gli studenti potranno, su base volontaria, lavorare in gruppo per approfondire questioni inerenti alle tematiche trattate in classe. Le relazioni e presentazioni in classe concorreranno ad aumentare la votazione finale dello studente (aggiungendosi al voto della prova scritta) per un massimo di tre punti. A relazioni/presentazioni non adeguate, potrà essere attribuito un punteggio pari a zero.

Testi di riferimento:

- Benassy-Quéré et al. (2012), Politica economica. Teoria e pratica. Il Mulino, Bologna. Capitoli 1, 2, 4, 7, 8.

- Rosen e Gayer (2014), Scienza delle finanze, IV edizione. McGraw Hill. Capitoli 8,9,11,12,21.

Slides del corso e altro materiale disponibile sulla pagina web del corso (protetto da password, che sarà comunicata in classe)