Login
Autenticazione studente

Accedi per la prima volta a questo portale?
Utilizza il seguente link per attivare il tuo utente e creare la tua password personale.
»  Crea / Recupera Password

Per tematiche specifiche al Corso di Studio, rivolgersi alla

SEGRETERIA DIDATTICA

 

Dott.ssa Zana Belic

Email: triennio@clef.uniroma2.it

Stanza N. 39A - secondo piano, Edificio B (Ricerca)
Dipartimento di Economia e Finanza -DEF

 
 
La segreteria didattica riceve gli studenti dal martedì al giovedì su appuntamento concordato via email.
Gli studenti, prima di recarsi di persona in segreteria didattica, sono invitati ad inviare un'email al seguente indirizzo triennio@clef.uniroma2.it  per esporre la problematica di loro interesse e fissare eventualmente un appuntamento per il ricevimento.

Gli studenti sono pregati di firmare la propria mail con nome cognome e numero di matricola.

Risposta telefonica da parte del personale della Segreteria Didattica: +39 06 72595715 / +39 3477972081 dal lunedì al giovedì dalle 9:30 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:00.

La Segreteria Didattica costituisce il centro di riferimento per lo studente relativamente alle pratiche didattiche (piani di studio, orario delle lezioni, esami di profitto, regolamenti ).

 

SEGRETERIA STUDENTI

Per tutte le attività connesse al curriculum amministrativo degli studenti: tasse, scadenze, modalità di accesso alle istanze amministrative ect si riceve l’utenza presso la nostra sede (Via Columbia, 2 edificio B, piano terra) secondo le modalità indicate al seguente link https://economia.uniroma2.it/segreteria-studenti

E' possibile contattare la segreteria studenti al seguente indirizzo di posta elettronica:

Gli studenti sono invitati a fornire generalità complete - nominativo, matricola e corso di laurea adottato- allegando copia scansionata e leggibile di un documento d’identità in corso di validità.

In alternativa, per informazioni telefoniche di carattere generale, è possibile contattare l'ufficio al seguente numero 06-72595836 / 5839 / 5841
Si ricorda che l’impossibilità di verificare l’identità del chiamante non consente all’ufficio di fornire, via telefono, informazioni riguardanti dati personali e sensibili tutelati dalla legge sulla privacy.