PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA

Programma

Aggiornato A.A. 2017-2018

Obiettivo del corso:

Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti le principali categorie logiche e i concetti fondamentali di progettazione organizzativa, integrando la dimensione teorica con quella pratica.

Contenuti del corso: Il corso fornisce uno schema per analizzare le variabili critiche della progettazione organizzativa quale strumento di determinazione (programmazione e influenza) dei comportamenti individuali e di gruppo. Il tema della progettazione organizzativa è dunque affrontato a tre diversi distinti livelli di intervento che, dunque, compongono altresì la struttura del corso, partendo però dai fondamentali del comportamento organizzativo quale premessa ed oggetto dell’azione di progettazione. Il corso consta per questo di 4 distinte sessioni (parti) didattiche:

Parte prima: Persone e comportamenti nella organizzazione

Parte seconda: La progettazione organizzativa micro

Parte terza: La progettazione organizzativa macro

Parte quarta: La progettazione dei confini organizzativi

Materiali di studio: Per ogni argomento previsto nel programma, oltre al richiamo al libro di testo, vengono rese disponibili agli studenti una o più schede di riferimento, contenenti tutte le risorse informative e didattiche necessarie per la preparazione dell’esame (obiettivi formativi, contenuti della lezione, mappe concettuali, bibliografia e sitografia). Libro di testo: Rebora G., Scienza dell’organizzazione. Il design di strutture, processi e ruoli. Carocci Editore, 2017.

Metodo didattico: Lezioni frontali, seminari di ricerca e project work. Gli studenti sono inoltre coinvolti attivamente in lavori di gruppo aventi ad oggetto l’approfondimento delle tematiche studiate e l’analisi di casi. Il programma del corso à fornito a ciascuno studente e riporta il calendario del corso, con la suddivisione degli argomenti sopra proposta e l’indicazione per ciascuno di essi dei normativi e bibliografici necessari per la preparazione dell’esame.

Modalità di accertamento esame: l'esame si compone di due parti: una prova scritta e di un colloquio orale. La prova scritta, si compone di 3 domande aperte. La prova scritta sarà reputata sufficiente solamente nel caso in CUI lo studente avrà risposto in maniera sufficiente a 2 domande su 3. Il voto della provo scritta è espresso in trentesimi. Se il voto della prova scritta è insufficiente (inferiore a 18) lo studente non può ripresentarsi nell’appello immediatamente successivo all’appello in esame. Solamente nel caso in cui la prova scritta risultati sufficiente, sarà possibile sostenere la prova orale. La prova orale consiste nella discussione dei contenuti del compito e in un colloquio sui contenuti dell’intero corso. Il voto finale espresso in trentesimi tiene conto del voto della prova scritta e del risultato del colloquio orale.