ANALISI ORGANIZZATIVA DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE

Programma

Aggiornato A.A. 2017-2018

Obiettivi del corso

Conoscenza del quadro istituzionale e regolamentare dell’attività della pubblica amministrazione, nelle sue differenti forme istituzionali e nel più ampio quadro dell’Unione Europea. Capacità di individuare le fonti, comprendere e interpretare i differenti tratti caratterizzanti delle amministrazioni pubbliche centrali e locali, nonché degli enti da queste costituite, partecipate o controllate. Capacità di identificare e distinguere problemi, obiettivi e peculiarità degli assetti organizzativi e dei sistemi operativi di gestione delle differenti forme istituzionali del settore pubblico. Acquisizione degli strumenti di analisi organizzativa appropriati a temi e a problemi delle differenti forme di governo e forme di gestione del sistema delle amministrazioni pubbliche italiane

Contenuti del corso Il corso si articola nelle seguenti parti: •Parte introduttiva: I fondamentali della analisi organizzativa per lo studio delle amministrazioni pubbliche; Le determinanti del comportamento individuali; Le possibili configurazioni organizzative. •Parte prima - Le Istituzioni pubbliche in Italia: attori e relazioni: a. Livelli di governo e forme di gestione b. Strutture e sistemi di direzione c. Spazi, modelli e strumenti di relazione tra istituzioni pubbliche e private •Parte Seconda- Il funzionamento delle Istituzioni Pubbliche: gli strumenti di analisi: a. Posizionamento dei confini organizzativi b. Modelli di coordinamento infra-organizzativo c. Assetti istituzionali e configurazioni organizzative d. Organizzazione e sistemi di direzione del lavoro e. Sistemi informativi per le decisioni

Materiali di studio: Per ogni argomento previsto nel programma vengono rese disponibili agli studenti una o più schede di riferimento, contenenti tutte le risorse informative e didattiche necessarie per la preparazione dell’esame (obiettivi formativi, contenuti della lezione, mappe concettuali, bibliografia e sitografia).

Per gli studenti non frequentanti l'esame avverrà sul libro di Testo: Angiola N., Piervito B., 2015. Management pubblico. Una visione performance-based. FrancoAngeli, nonchè sulle normative messe a disposizione dal docente sul sito del corso (sezione materiale didattico).

Per coloro i quali non hanno già sostenuto nel corso di laurea triennale l'Esame: Organizzazione della Pubblica amministrazione, l'esame verterà altresì sui primi 3 capitoli del libro: Hinna A., 2009, Organizzazione e cambiamento nelle pubbliche amministrazioni, Carocci Editore.

Metodo didattico: Lezioni frontali e seminari di ricerca. Il programma del corso, fornito a ciascuno studente e reperibile sul sito web del corso, riporta il calendario del corso, con la suddivisione degli argomenti sopra proposta e l’indicazione per ciascuno di essi dei normativi e bibliografici necessari per la preparazione dell’esame.

Modalità di accertamento esame: L’esame si compone di due parti: una prova scritta e di un colloquio orale. La prova scritta, si compone di 3 domande aperte. La prova scritta sarà reputata sufficiente solamente nel caso in CUI lo studente avrà risposto in maniera sufficiente a 2 domande su 3. Il voto della provo scritta è espresso in trentesimi. Se il voto della prova scritta è insufficiente (inferiore a 18) lo studente non può ripresentarsi nell’appello immediatamente successivo all’appello in esame. Solamente nel caso in cui la prova scritta risultati sufficiente, sarà possibile sostenere la prova orale. La prova orale consiste nella discussione dei contenuti del compito e in un colloquio sui contenuti dell’intero corso. Il voto finale espresso in trentesimi tiene conto del voto della prova scritta e del risultato del colloquio orale.