Login
Autenticazione studente

Accedi per la prima volta a questo portale?
Utilizza il seguente link per attivare il tuo utente e creare la tua password personale.
»  Crea / Recupera Password

Programma

Aggiornato A.A. 2020-2021

CRISI FINANZIARIE E SISTEMA ECONOMICO INTERNAZIONALE

CLEM  MAGISTRALE A.A. 2020-2021

 

OBIETTIVI FORMATIVI: Obiettivo del corso è fornire una conoscenza approfondita del funzionamento del sistema economico e finanziario internazionale, con particolare riferimento alle cause e agli effetti delle crisi finanziarie. Durante il corso saranno delineate le origini macroeconomiche delle crisi, i tratti comuni e le differenze tra i più importanti episodi di bolle speculative che hanno colpito il mercato azionario e quello immobiliare e le crisi economiche e finanziarie, nonché i loro sviluppi microeconomici, i loro effetti politico-sociali ed, infine, i possibili strumenti di intervento per la loro risoluzione e di risposta a crisi future.

- Il corso sarà strutturato in due parti. (i) La prima parte sarà focalizzata sulla teoria economica delle crisi presentando i principali modelli teorici elaborati per analizzare e spiegare le origini delle crisi economiche, bancarie, valutarie ed il crollo dei mercati azionari. (ii) La seconda parte si concentrerà sulle crisi del debito sovrano, sul funzionamento mercati, sugli effetti di contagio internazionale e sulle misure non convenzionali di politica economica. Durante il corso saranno presentati dei casi studio per affiancare al percorso formativo tradizionale, un tipo di analisi basata sulla lettura di documenti, di reports di istitutioni internazionali e di dati economici. Al termine del corso lo studente sarà in grado di analizzare, interpretare e fornire autonomamente valutazioni relativamente i principali eventi che stanno influenzando  in modo significativo l'attuale sistema economico e finanziario internazionale.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:  Al termine del corso, lo studente conoscerà: (i) Quali sono stati i principali eventi che hanno caratterizzato lo scenario mondiale attraverso la presentazione di casi studio sulle crisi che hanno ridefinito l’architettura del sistema economico e finanziario internazionale, con particolare riguardo alla crisi del mercato immobiliare dei mutui sub-prime e alla crisi dell’Eurozona. (ii) Quali sono state le diverse interpretazioni sulle origini delle principali crisi finanziarie. (iii) Inoltre, lo studente acquisirà gli strumenti necessari per discutere in maniera critica le diverse opzioni di intervento post-crisi: le misure di politica fiscale e monetaria, ed il ruolo del mercato interbancario e dei mercati finanziari.

Il corso si articola in tre moduli. Il primo modulo si concentra sulle origini e sugli effetti le principali crisi valutarie, economiche e finanziarie. Il secondo modulo affronta il tema dell’integrazione economica e monetaria europea con un focus sugli effetti della Brexit. A complemento dei due moduli saranno presentati dei casi studio.

Modulo I. Crisi Valutarie, Finanziarie, Sovrane ed Economiche

  1. Determinazione del tasso di cambio
  2. Regimi di cambio fissi e flessibili ed il coordinamento delle politiche macroeconomiche.
  3. Macroecomia in economia aperta: dai meccanismi automatici di aggiustamento alle politiche economiche di aggiustamento per garantire l’equilibrio interno ed esterno
  4. Il crollo dei regimi di cambio fisso:
    1.  Modelli di prima generazione.
    2.  Modelli di seconda generazione: attacchi speculativi di tipo self-fulfilling ed effetti contagio.
    3.  Modelli di terza generazione.
  5. Il sistema monetario internazionale: passato e presente e futuro.
  6. Le origini delle crisi finanziarie: le bolle speculative, la leva finanziaria, i vincoli al credito.
  7. Crisi sovrane e crisi bancarie come “Twin Debt Crises”: i canali di trasmissione.

Modulo II.  Le Aree Valutarie Ottimali e la Crisi dell’Eurozona

  1. Teoria delle Aree Valutarie Ottimali:
    1. Quanto sono rilevanti le differenze tra paesi?
    2. Qual è l’efficacia delle politiche monetarie nazionali?
    3. Politiche monetarie nazionali, coerenza temporale e credibilità.
    4. Costo di un’unione monetaria e grado di apertura commerciale dei paesi partecipanti
  2. Unioni monetarie incomplete e il coodinamento delle politiche economiche.
  3. La politica monetaria: gli strumenti, le strategie e le politiche non convenzionali della BCE.
  4. Le politiche di bilancio nelle unioni monetarie: disciplina di bilancio e sostenibilità del debito pubblico.
  5. Il Patto di Stabilità e Crescita per il coordinamento e la governance nell'Unione Economica e Monetaria Europea: una valutazione.
  6. La crisi europea del debito sovrano:
    1. Il ruolo della Grecia nell'innesco della crisi.
    2. Il coinvolgimento del settore bancario nella crisi.
    3. Il ruolo della BCE e delle istituzioni europee nel contrastare la crisi.
  7. L’economia politica della decostruzione dell’Eurozona.

Casi Studio:

  1. La bolla immobiliare del 2006 (subprime crisis) e la crisi finanziaria globale.
  2. L’Eurosistema in quanto prestatore di ultima istanza durante le crisi finanziarie (il quantitative easing).
  3. Le prospettive per l’Europa dopo la Brexit. L’Euro ed il Mercato Unico Europeo.
  4. Effetti economici della crisi pandemica mondiale da Covid-19.

*Testi consigliati:

-De Grauwe, Paul (2019). Economia dell'Unione Monetaria. Il Mulino Editore (undicesima edizione).

-Salvatore, Dominick (2016). Economia Monetaria Internazionale, Volume 2 Economia Monetaria Internazionale, Zanichelli Editore.

*Le presentazioni dei capitoli selezionati saranno inserite nel "Materiale Didattico" della pagina web del corso.

Materiale d’aula e didattico.  Durante lo svolgimento del corso altro materiale didattico sarà indicato dal docente reperibile nella pagina web del corso (voce “Materiale Didattico”).

Regole generali: Per sostenere l'esame di Crisi Finanziarie e Sistema Economico Internazionale lo studente deve possedere buone conoscenze della microeconomia e macroeconomia.

Nota: Gli studenti che sostengono l’esame di Crisi Finanziarie e Sistema Economico Internazionale (erogato nei curricula Giurista d’impresa, Professione e Consulenza, ed Economia e Gestione dei Servizi) non possono scegliere come esame opzionale quello di Economia Internazionale.