Login

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE DI SERVIZI

Programma

Aggiornato A.A. 2018-2019

1) Obiettivi del corso
I trend in atto a livello economico nazionale ed internazionale sono segnati, ormai da tempo, dalla primacy dei servizi. Dai dati più recenti relativi al contesto italiano emerge come circa il 60% di nuove imprese operi nel settore terziario (Unioncamere, 2017), settore dal quale dipende anche la recente espansione occupazionale. Secondo l’Istat (2017), infatti, tale espansione interesserebbe in particolare i servizi, con il 96,4% dell’incremento totale netto degli occupati.
Tale tendenza emerge non solo con riferimento all’Italia, ma anche se si guarda alle dinamiche economiche a livello globale. Recenti dati della Banca Mondiale (2017) vedono crescere il valore aggiunto (% del PIL) generato dal settore terziario, il quale passa dal 64,47% del 2000 al 69% del 2015.

Ciò premesso, obiettivo del corso è quello fornire competenze avanzate finalizzate all’analisi delle caratteristiche distintive delle imprese di servizi. Gli studenti vengono, inoltre, sensibilizzati alla comprensione e alla risoluzione delle principali criticità gestionali di tali imprese. Nell’ambito del corso si approfondiscono, inoltre, le peculiarità di imprese erogatrici di servizi immobiliari e servizi turistici.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione dei temi trattati
Al termine del corso lo studente avrà maturato una dettagliata conoscenza dei concetti fondamentali dell’organizzazione e della gestione delle imprese di servizi. Lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze acquisite all’analisi e all’interpretazione dei principali fenomeni che, nel contesto nazionale ed internazionale, interessano il settore terziario e le imprese che in esso operano. Lo studente, inoltre, dovrà essere in grado di individuare e spiegare le principali criticità di natura gestionale nelle quali possono incorrere tali imprese.
Le capacità di analisi dello studente sono sviluppate e valutate attraverso l’elaborazione e la discussione di casi studio.

2) Programma
Durante lo svolgimento delle lezioni saranno trattati i seguenti temi:
- Analisi del settore terziario
- Caratteristiche delle service economy
- Il concetto di servizio e sue caratteristiche
- IHIP paradigm e nuovi orientamenti della letteratura
- Le imprese di servizi: aspetti peculiari
- Value Chain, Value shop, Value network
- Il modello della servuction
- Il modello di Normann
- Il modello di Grönroos
- La qualità del servizio
- Il Gap Analysis Model
- Come costruire un service blueprint
- Analisi del servicescape
- Analisi del settore immobiliare

3) Modalità didattiche
Lezioni frontali, testimonianze aziendali, casi studio di approfondimento, sviluppo project work.

4) Testi d'esame
1. Hoffman K.D., Bateson J.E.G., Iasevoli, G. (2007), Marketing dei servizi, Apogeo, Milano.
    Capitoli: da 1 a 3, da 6 a 13, da 15 a 16.
2. Poggesi S., Mari M., Management dei servizi, a.a. 2017/2018,Texmat, Roma.
3. Dispense a cura del docente.

5) Modalità di verifica

L'esame si compone di una prova scritta e di una prova orale.

6) Testi consigliati

- Mari M., Poggesi S. (2017), “From physical to virtual: the impact of servicescape on customers’ behaviour”, McGraw-Hill, Milano.

- Paniccia, M. A. e Poggesi, S., a cura di, (2018), Evoluzione nei servizi. Modelli ed esperienze, CEDAM, Padova.

- Toscano, I. (2013), Per fare impresa. Il caso Toscano: una storia italiana, Franco Angeli, Milano.