PROCESSI E MODELLI DECISIONALI D'IMPRESA

Programma

Aggiornato A.A. 2018-2019

Processi e Modelli Decisionali d’Impresa

a.a. 2018/19

 

1. Obiettivi del corso

Conoscenze e capacità di comprensione

In continuità con il corso di Economia e Gestione delle Imprese del triennio, nonché adottando un approccio tematico in linea con la più attuale prassi internazionale, la materia è volta ad approfondire le basi teoriche e metodologiche per lo studio dei processi decisionali nelle organizzazioni semplici e complesse.

 


Utilizzo delle conoscenze e capacità di comprensione

Al termine del corso, lo studente:

1. avrà acquisito competenze di problem solving, con particolare riferimento allo studio ed applicazione delle trappole dei processi decisionali, di tecniche e strumenti di analisi della situazione, nonché di metodi di scelta di soluzioni razionali;

2. avrà acquisito competenze di analisi delle negoziazioni, ossia di processi decisionali congiunti tra due o più attori, individuali o collettivi;

3. avrà acquisito competenze riguardanti le frontiere dell’analisi dei processi decisionali, quali, ad esempio, i più recenti studi attinenti alla personalità dei top decision maker aziendali.

 


2. Programma di insegnamento

La materia si focalizza su 4 principali aree di studio:

 

Area I: Processi decisionali. Elementi di teoria

• Tipologie di decisioni nelle organizzazioni complesse
• Trappole dei processi decisionali ed euristiche
• Il controllo di qualità nelle decisioni
• I diversi approcci allo studio dei processi decisionali
• Ambiguità e irrazionalità nei processi decisionali: il pensiero di Herbert Simon
• Il modello del Carnegie Mellon


Area II: Decisioni, problemi, problem solving

• Problem solving tradizionale, decision making e decision taking
• Ciclo di risoluzione di un problema e fasi
• La definizione dell’ambito problematico
• Strumenti di analisi del problema
• Tecniche di creatività: brainstorming, mappe mentali e pensiero laterale
• Analisi delle decisioni (decision analysis): matrici ed alberi decisionali
• Il problem solving dinamico
• Altri modelli decisionali: processo incrementale, garbage can e tecnologia dell’irrazionale


Area III: Negoziazioni. Elementi di teoria

• I caratteri qualificanti
• Le fasi del processo negoziale
• Le strutture negoziali fondamentali
• L’intervento esterno nelle negoziazioni: le figure di mediatore ed arbitro
• Le negoziazioni intrasistemiche ed intersistemiche: cenni sulle organizzazioni ambidestre
• La razionalità del noi e la rinegoziazione


Area IV: Le frontiere dei processi decisionali

• La teoria degli Upper Echelons
• La personalità degli executive ed il decision making
• Cenni di behavioural strategy e di neurostrategy

 

3. Metodi d’insegnamento utilizzati

A partire dall’a.a. 2008/09, anno di sua prima attivazione, la materia ha ottenuto una valutazione ufficiale media di 3.6/4 (n. medio di studenti rispondenti ai questionari di valutazione = 72). I suoi differenziati metodi di insegnamento si basano su lezioni frontali, workshop con rappresentanti aziendali ed altri esperti del settore, nonchè casi di problem solving e simulazioni di negoziazioni in aula.

 


4. Testi consigliati per la preparazione dell’esame

Studenti frequentanti:

Abatecola G. (2012). Processi e modelli decisionali d’impresa. Schemi di sintesi delle lezioni, II edizione, Texmat, Roma.

Gatti C. (2008), Le negoziazioni nel governo dell’impresa. Verso un modello di analisi, Cedam, Padova (tranne i paragrafi dall’1.4 compreso fino a fine capitolo).


Studenti non frequentanti:

Alberti G.E., Gandolfi A., Larghi G. (2016), La pratica del problem solving. Come analizzare e risolvere i problemi di management,  Franco Angeli, Milano.

Gatti C. (2008), Le negoziazioni nel governo dell’impresa. Verso un modello di analisi, Cedam, Padova. (tranne i paragrafi dall’1.4 compreso fino a fine capitolo).