Food, Wine & Co.

 

Il Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media dell’Università di Roma “Tor Vergata” organizza 

Food, Wine & Co. – Food Sustainability. Dal marketing al prodotto, ai territori e alle persone di eccellenza

X Edizione 

15-16 ottobre 2021

2° DIGITAL EDITION

Food, Wine & Co. – Food Sustainability. Dal marketing al prodotto, ai territori e alle persone di eccellenza. Il decennale 2012-2021. X Edizione -15-16 ottobre 2021 

Collaborazioni e Partnership

In collaborazione con Fiera Roma, Welfair 2021 e in partnership con Ega Worldwide, Acqua Filette, Birra del Borgo, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Alfio Neri, Alce Nero, ALET-Associazione Laureati Economia Tor Vergata, Casata Mergé, La Masseria la Cattiva, Mulinum ed Archi’s Comunicazione.

Roma, 14 ottobre 2021 – Al via il 15 e 16 ottobre 2021 la decima edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’evento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico.

L'organizzazione

Organizzato dal Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media dell’Università di Roma “Tor Vergata”, il Seminario dal titolo “Food, Wine & Co. Food sustainability. Dal marketing al prodotto, ai territori e alle persone d’eccellenza” si terrà, quest’anno, in occasione di Welfair – Il benessere in fiera, un grande evento digitale organizzato da Fiera di Roma e dedicato ai temi del benessere e della salute. 

Il concept di Food, Wine & Co. è stato ideato nel 2012 da Simonetta Pattuglia, Direttore del
Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media
, Curatrice dell’evento
e Paola Cambria, Direttore Comunicazione e Giornalista eno-gastronomica.

Parla la Prof.ssa Pattuglia, Curatrice dell'evento

“Dalla Comunicazione Eno-gastronomica al Marketing Territoriale, dalla Food Innovation al Food Brand: nel corso di dieci anni, il nostro appuntamento ha coinvolto con successo il settore industriale, agricolo e di trasformazione alimentare a 360 gradi.” – commenta la prof.ssa Simonetta Pattuglia, Docente di Marketing e Comunicazione, Curatrice di Food, Wine e Co. e Direttore del Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media presso l’Università di Roma Tor VergataQuest’anno, per il decennale dalla prima edizione, approfondiremo, in ottica marketing e comunicazione, gli aspetti legati a diverse tematiche, quali ad esempio: la tutela della biodiversità alimentare, attraverso il rispetto dell’ambiente e la valorizzazione dei prodotti tipici di un territorio che incentivano anche il turismo; il cibo come benessere, in rapporto ad uno stile di vita sano e al suo impatto sulla vivibilità e sui nuovi modi di abitare le città; il ruolo strategico della nuova imprenditoria, con le storie di aziende giovani che fanno dei loro prodotti una virtù; il valore del turismo eno-gastronomico in Italia e il suo contributo positivo alla ripresa economica del Paese”.

“A causa del perdurare della pandemia, i settori agroalimentare ed eno-gastronomico stanno trovando soluzioni nuove per adattarsi al “New Normal” – continua la prof.ssa Pattuglia“E questo cambiamento non potrà prescindere dal modo in cui concepiamo il nostro rapporto con la terra, i suoi prodotti, i suoi processi e con i servizi che ne scaturiscono. In quest’ottica, il mondo digitale offre tanto in termini di innovazione e ottimizzazione dei processi, di competenze e di capacità di fare rete nei diversi comparti”.

 Gli appuntamenti

Il Seminario è organizzato dal Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media dell’Università di Roma “Tor Vergata” in collaborazione con Fiera Roma, Welfair 2021 e in partnership con Ega Worldwide, Acqua Filette, Birra del Borgo, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Alfio Neri, Alce Nero, ALET-Associazione Laureati Economia Tor Vergata, Casata Mergé, La Masseria la Cattiva, Mulinum ed Archi’s Comunicazione.

Il programma di “Food, Wine & Co. Food Sustainability. Dal marketing al prodotto, ai territori e alle persone d’eccellenza” prevede quattro appuntamenti, introdotti e moderati dalla prof.ssa Simonetta Pattuglia:

- 15 ottobre dalle ore 14.00 alle ore 15.30 - Tavola Rotonda dal titolo FOOD, WINE E CO. 2012-2021: 10 ANNI DOPO. UN DECENNIO TRAVOLGENTE, incentrata sul bilancio del decennale di attività di un settore fondamentale per il Made in Italy e per il Sistema Paese, soprattutto oggi, in un’ottica di ripresa dell’economia italiana. Voci autorevoli – docenti, esperti di comunicazione e marketing, rappresentanti del settore agroindustriale ed eno-gastronomico, realtà produttive e associative – interverranno per raccontare l’enorme valore economico del Food in Italia, come è cambiato negli ultimi dieci anni e quali nuove sfide lo aspettano.

Partecipano all’incontro:

  • Pietro Piccinetti, Direttore Generale, Fiera di Roma
  • Giovanni Scapagnini, Docente di Biochimica clinica, Università del Molise, Direttore Scientifico, Welfair-Il benessere in fiera
  • Paola Cambria, Direttore Comunicazione, CIA – Agricoltori Italiani
  • Claudia Golinelli, Vice President & Partner, EGA worldwide congresses&events
  • Alberto Mazzoni, Direttore, IMT - Istituto Marchigiano di Tutela Vini
  • Massimo Monti, Amministratore Delegato, Alce Nero
  • Monica Paternesi, Caposervizio redazione economica, ANSA.it
  • Stefano Ricci, General Manager, Acqua Filette
  • Anna Flavia Pascarelli, Dirigente Ufficio Agroalimentare e Vini, ICE Agenzia

- 15 ottobre dalle ore 15.45 alle ore 17.30 – Sessione dal titolo “FOOD & WINE SETTORE ALLA SVOLTA: COME USCIRE DALLA PANDEMIA? LE SFIDE DEL MARKETING E DELLA COMUNICAZIONE”, con focus sul ruolo della comunicazione e del marketing nel Food & wine del post-pandemia. Tra i principali trend di settore da monitorare, da un decennio a questa parte, il primo è sicuramente quello digital, che si concretizza in una serie di strumenti quali: E-commerce; E-grocery; Delivery; Meal Kit; Food Blog, e molto altro ancora. Da non sottovalutare anche la Customer Experience Sensoriale che, nel mondo dell’enogastronomia, riguarda la percezione del prodotto/servizio da parte del consumatore prima, durante e dopo l’acquisto.

Partecipano all’incontro:

  • Pasquale Maria Cioffi, Fondatore, Mifaccioimpresa e Curatore del libro “I Nuovi Foodmakers”. Un settore variegato e frammentato, sempre nuove sfide per la comunicazione. Il progetto Foodmakers
  • Massimo Donà, Curatore Volume Rivista “Pantagruel. La filosofia del cibo e del vino”, La nave di Teseo, 2020, Progetti editoriali che realizzano marketing e comunicazione di territori, prodotti, eccellenze
  • Graziana Grassini, Enologo, Consulente di aziende d’eccellenza italiane tra cui Tenuta San Guido. Il vino, re del settore agroindustriale ed enogastronomico. Il Caso particolare dei vini di eccellenza.
  • Eleonora Guerini, Chief Marketing Officer, Bertani Domains, Comunicare e vendere- in epoca pandemica e postpandemica. Il Caso Bertani Wines
  • Chiara Marzaduri, Responsabile Comunicazione, Alce Nero, Un modello di business e di sviluppo che ormai fa storia. Il caso Alce Nero e la sua “reazione” in un mercato che cambia (anzi è cambiato)
  • Marco Massarotto, Fondatore e Presidente, La via del Sake, Come continuare a fare cultura “esperienziale” enogastronomica internazionale in Italia? Il caso Le vie del sake
  • Chiara Rota, Ceo e Founder, My Cooking Box, A casa tua ricette gourmet. I sapori della cucina Italiana tutti in una Box. Ripensare il marketing pandemico del cibo
  • Alessandro Sciortino, Group Executive Creative Director, McCann Worldgroup Italy Grande Comunicazione e grande pubblicità del cibo. L’esperienza di McCann nel biennio 2020-2021
  • Alessandro Siani, Responsabile Commerciale, Casata Mergè, Reagire alla pandemia, come? Il sales management del vino per Casata Mergè

- 16 ottobre dalle ore 9,30 alle ore 11,15 – Sessione dal titolo “UNA “NUOVA” VITA NEI BORGHI E NELLE CITTÀ. CIBO, BENESSERE, TURISMO SOSTENIBILE”, incentrata sulla dimensione del cibo in rapporto ad uno stile di vita sano, ispirato al benessere e alla salute, e all’impatto di questo sulla vivibilità. Nuove abitazioni si configurano intorno a nuove forme di socialità, dettate anche dalla pandemia: partendo da questo cambiamento delle case e delle città, grazie alla voce degli esperti, comprenderemo l’importanza di comunicare i territori attraverso un turismo sostenibile e come la ricerca del benessere orienti – sempre più frequentemente – le scelte alimentari del consumatore.

Partecipano all’incontro:

  • Bruno Bertero, Direttore Marketing, Promoturismo FVG. Il caso del FVG
  • Leonardo Di Vincenzo, Fondatore, Masseria La Cattiva, I borghi “ritrovati” attraverso l’agricoltura e l’enogastronomia. Dal Lazio alla Puglia
  • Letizia Pini, Comunicatrice, Founder Convention Bureau Siena, I territori si comunicano anche attraverso il food
  • Pietro Parodi, Segretario Generale e Responsabile Regione Toscana, Assinrete, Le “reti” per il valore dei territori
  • Luisa Piazza, Managing Director, Visit Piemonte. Nuova vita alle grandi regioni e città degli anni Duemilaventi. Il caso Piemonte
  • Fiorello Primi, Presidente, I borghi più belli d’Italia. La ricerca post-pandemico del benessere fa riscoprire la vita e lo stile di vita dei piccoli centri. Il caso Italia

- 16 ottobre dalle ore 11,30 alle ore 13,30 – Sessione dal titolo “FOOD, AMBIENTE E SOSTENIBILITÀ: PER SEMPRE ECOLOGICI”, con focus sul ruolo fondamentale dei player di settore nella tutela dell’ambiente e della biodiversità, anche alimentare, attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici di un territorio, lo sviluppo di un’agricoltura sana e la tutela di flora e fauna locali. Non a caso, le aziende che “predicano bene e producono giusto”, lo comunicano in modo chiaro, sia in riferimento alla comunicazione di prodotto sia a quella istituzionale. Questo panel ospiterà inoltre tante voci femminili dell’enogastronomia italiana, che esprimeranno il loro punto di vista sul binomio food e sostenibilità.

Partecipano all’incontro:

  • Marco Pellizzoni, Commercial Director Consumer Panel, Gfk Italia, Cambiamenti in atto nel Largo Consumo e ruolo della sostenibilità per lo Shopper
  • Daniela Brignone, Curatrice Archivio storico e Museo – Affari Istituzionali, Birra Peroni. Una grande azienda, una grande identità italiana, un grande progetto. Il caso Peroni
  • Stefano Caccavari, Fondatore, Mulinum di San Floro e Val D’Orcia, Dalla provincia un modello “glocal” nel segno della sostenibilità aziendale e ambientale. Il caso Mulinum
  • Laura Di Renzo, Docente di Scienze della Nutrizione, Università di Roma “Tor Vergata”, Sostenibilità e benessere umano: parenti non serpenti!
  • Luigi Galimberti, Ceo e Founder, Sfera Agricola, Produciamolo “strano” ma benefico. Produzioni bio e distribuzione di massa. Equazione possibile? Il caso Sfera Agricola
  • Silvestro Greco, Docente, Università Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Autore de “La plastica nel piatto”, Slowfood Giunti, Moriremo di plastica nel piatto?
  • Francesca Paternoster, Responsabile Eventi e Didattica e Elisa Menduni, Responsabile Marketing e Comunicazione, Mieli Thun. Comunicare il ruolo delle api per il clima, il mantenimento della biodiversità e un prodotto “autentico”. Il caso dei Mieli Thun
  • Daniela Puglielli, Founder, The Mediterranean Diet Roundtable, La dieta mediterranea e la “conquista” delle Americhe.
  • Silvia Scaramuzzi, Università degli Studi di Firenze, La via sostenibile all’agricoltura. L’ospitalità e l’accoglienza attraverso il cibo.

Gli eventi del Seminario “Food, Wine & Co” 2021 sono accessibili tramite la piattaforma Beryllium e la partecipazione è gratuita.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione contattare:

Dott. Nicola Leone

E-mail: nicola.leone@uniroma2.it

Cell: 389/9481742

 Per la stampa:

INC – ufficio stampa del Seminario “Food, Wine & CO. Food sustainability. Dal marketing al prodotto, ai territori e alle persone d’eccellenza”

Livia Restano: l.restano@inc-comunicazione.it ; 345/4000009

Qui la scorsa edizione 

Qui la Rassegna Stampa dell'evento

Food, Wine & Co. - Relatori e Sessioni della decima edizione

Rassegna Stampa - X edizione 

Agroalimentare made in Italy, il settore supera la prova Covid: nel 2020, il comparto vale 522 miliardi di euro e rappresenta il 15% del PIL italiano.

Benessere e sostenibilità, alla base delle scelte del consumatore. Nel 2020 il sistema agroalimentare resiste al Covid: in Italia, il settore vale 522  di euro e rappresenta il 15% del PIL; Dalla produzione al commercio, passando per l’intera filiera di approvvigionamento: la pandemia ha coinvolto e sconvolto il comparto eno-gastronomico italiano, accelerando la digitalizzazione del Food and Beverage e facendo crescere in maniera esponenziale il Food Delivery; Ma quali sono i principali trend del Food in Italia? Un consumatore su due (il 54%) sceglie un’alimentazione più sana nel 2020 rispetto a 10 anni fa, mentre oggi più della metà degli italiani (il 55%) quando sceglie un viaggio ha come principale motivazione l’enogastronomia.

Covid, l'agroalimentare supera la prova: il settore vale 522 miliardi di euro e rappresenta il 15% del Pil nazionale

Il cibo nostrano batte il Covid. Resiste al virus l'agroalimentare made in Italy, a un anno dallo scoppio della pandemia il comparto nel 2020 ha registrato un valore di 522 miliardi di euro​ e rappresenta il 15% del Pil italiano. Il giro d'affari coinvolge 740.000 aziende agricole, oltre 330.000 realtà nella ristorazione, ben 230.000 punti vendita al dettaglio, 70.000 industrie alimentari e 4 milioni di lavoratori. È quanto emerso oggi dalla X edizione del Seminario "Food, Wine & Co", evento che dal 2012 valorizza l'eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico.

Food Wine & Co: l’agrifood post-Covid vale ancora 522 miliardi

Agroalimentare made in Italy, il settore supera la prova Covid: nel 2020, il comparto vale 522 miliardi di euro e rappresenta il 15% del PIL italiano. Benessere e sostenibilità, alla base delle scelte del consumatore

Si tratta di un comparto strategico per il sistema Paese, con un giro d’affari che coinvolge
740.000 aziende agricole, oltre 330.000 realtà nella ristorazione, ben 230.000 punti vendita al dettaglio, 70.000 industrie alimentari e 4 milioni di lavoratori 2 . Ecco quanto è emerso oggi dalla X edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’evento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico.

Quali sono i principali trend del Food in Italia? Benessere e sostenibilità alla base delle scelte del consumatore

A un anno dallo scoppio della pandemia il settore agroalimentare made in Italy supera la prova Covid: infatti, nel 2020 il comparto vale522 miliardi di euro rappresentando ben il 15% del PIL italiano. Si tratta di un comparto strategico per il sistema Paese, con un giro d’affari che coinvolge 740.000 aziende agricole, oltre 330.000 realtà nella ristorazione, ben 230.000 punti vendita al dettaglio, 70.000 industrie alimentari e 4 milioni di lavoratori. Ecco quanto è emerso oggi dalla X edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’evento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico.

L’agroalimentare italiano supera la crisi Covid

A un anno dallo scoppio della pandemia il settore agroalimentare made in Italy supera la prova Covid: infatti, nel 2020 il comparto vale 522 miliardi di euro rappresentando ben il 15% del PIL italiano. Si tratta di un comparto strategico per il sistema Paese, con un giro d’affari che coinvolge 740.000 aziende agricole, oltre 330.000 realtà nella ristorazione, ben 230.000 punti vendita al dettaglio, 70.000 industrie alimentari e 4 milioni di lavoratori[2]: è quanto emerso dalla X edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’evento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed enogastronomico.

Le Edizioni Precedenti

VII Edizione

The Italian Food Experience

VI Edizione

Food Innovation

V edizione

Eno-gastronomia e Marketing territoriale

IV edizione

Enogastronomia e/è Entertainment

III edizione

L' Eno-gastronomia e le Arti

II edizione

Comunicazione e Marketing degli eventi eno-gastronomici

I edizione

Comunicazione e Cultura Eno-Gastronomica

I video delle edizioni precedenti

I video delle edizioni precedenti:

2019 Settima Edizione "The Italian Food Experience"

2018 Settima Edizione "The Italian Food Experience"

2017 Sesta edizione "Food Innovation"

2016 Quinta edizione "Eno-gastronomia e Marketing del Territorio"

2015 Quarta edizione "Eno-gastronomia ed entertainment"

2014 Terza edizione "L'eno-gastronomia e le arti"

2013 Seconda edizione "Comunicazione e Marketing degli Eventi eno-gastronomici"

2012 Prima edizione "Comunicazione e Cultura eno-gastronomica"

 

 

Rassegna Stampa delle edizioni precedenti

Food Wine & Co.

http://www.youarefuture.it

Food Wine & Co.

Rivista mensile Marco Polo

Food Wine & Co.

Rivista mensile Cucina Alice

23/12/2017

2017 a La Maliosa

http://fattorialamaliosa.it
21/11/2016

Food, Wine and co.

Fai.informazione.it
16/11/2016

Il cibo italiano, nella dimensione globale

Nova100.ilsole24ore.com - In cerca di idee Blog | Gabriele Caramellino